.
Annunci online

FireMan e ora guardiamo oltre...
Resta aggiornato con i feed: Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog
POLITICA
7 aprile 2008
E se poi giornali non li pubblicasserò più?
Dai commenti ad un post di Valerio Pieroni:

Quella di Rutelli è la soluzione migliore, che accontenta tutti. Arcigay infatti lo sostiene.

Se l'Arcigay-Roma non è simpatizzante dei comunisti, ciò va esclusivamente a suo merito.

...visto che ha suscitato "scalpore" la posizione di Fabrizio Marrazzo, perchè l'arcigay nazionale non lo fa dimettere per il sostegno che ha manifestato a Rutelli?

Discorsi edificanti vero? Il personaggio in questione è un catto-omofobo sostenitore di Rutelli per il quale gestisce anche - in parte o completamente non saprei - la sezione del sito dove vengono raccolti e pubblicati racconti di cittadini e che si è distinto per la poca democraticità (ad esser buoni) con cui pubblica i racconti che riceve.
Ma non siamo qui per parlare di Pieroni il censore.
Quello che maggiormante mi interessa è come sia la percezione della realtà GLBT nel mondo etero, o almeno in quello che se ne interessa. Non è il caso di Pieroni - lo ribadisco - essendo il tipo solito a strumentallizzare le cose a suo uso e consumo e quando messo di fronte alla realtà diviene abilissimo a svicolare: queste lotte politiche intestine che attanagliano le vostre associazioni non mi interessano.
Ma forse invece che di "percezione della realtà GLBT" dovrei parlare di capacità della stessa - tutta o in parte - di mostrare il fianco ad opportunisti della parola quali il Pieroni. Perché se è vero - come è vero - che lui sia un opportunista, è anche vero che la situazione di ArciGay Nazionale Vs ArciGay Roma non è certo chiara.

Infatti abbiamo una associazione federata in una struttura nazionale che si comporta diversamente da quanto indicato da quest'ultima: ArciGay Nazionale supporta nel voto amministrativo a Roma la candidatura a sindaco di Franco Grillini mentre la sua costola locale (ArciGay Roma) appoggia Rutelli ed invita le persone GLBT a votarlo.

Cosa comporta questa schizzofrenia del circolo romano? Semplice, un ridimensionamento della realtà GLBT romana agli occhi dei politici oltre che favorire una idea di poca omogeneità di interessi.
Mi chiedo perché questo.
Capisco la necesità di ArciGay Nazionale di avere un circolo a Roma, non capisco invece come consenta ad un manipolo di arrivisti il cui primo interesse è quello di finire col proprio nome sui quotidiani di sfruttare il nome di una associazione che - nel bene e nel male - ha comunque una storia alle spalle.

 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ArciGay

permalink | inviato da FireMan il 7/4/2008 alle 22:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        maggio
Che giorno è oggi?

Link:

- Aut Magazine
- GayPolitics
- Commercial Closet
- PLAYGROUND
Citazione dotta:

Se comprendiamo che due uomini o due donne si possono amare; se accettiamo che possono avere tra loro un rapporto giuridico, se riteniamo inoltre che tale rapporto può comportare l’adozione, perché non dovremmo chiamare un simile rapporto matrimonio?

Josè Luis Rodriguez Zapatero

Tag principali:

veltroni glbt arcigay politica società napoli libreria babele roma pride omofobia mario mieli qpix privato pd gay acquario diritti diritti civili personale lavoro partito democratico

Questo blog è anche su:


Gay and Lesbian Blogs - Blog Catalog Blog Directory      Add to Technorati Favorites        Vote for this site at Freedom Forum    
Chi è FireMan?

FireMan-AutoRitratto

Disclaimer

Puoi contattarmi a:

Cosa sto leggendo:


Questo Blog nasce il
29 Settembre 2005

You don't speak italian but
u're too courios?

Sono anche su Facebook
Mi vuoi conoscere? mandami le tue coordinate!



Playlist



Cerca:



Curiosità:

Blog letto 1111529 volte