.
Annunci online

FireMan e ora guardiamo oltre...
Resta aggiornato con i feed: Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog
POLITICA
6 dicembre 2008
La Meloni mente

Intervista di Daria Bignardi alla ministra Giorgia Meloni.
Contrariamente agli altri suoi nuovi colleghi di coalizione e governo - e presto di partito - la Meloni seppur decisamente giovane dimostra una cultura politica, cultura che si è formata - dichiarazioni sue - durante circa 17 anni di militanza politica in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. E meno male, mi vien da dire, almeno è una che quando apre la bocca lo fa per parlare di politica.
Certo, non ne è uscita proprio bene quando, lei che è al ministero che dovrebbe occuparsi dei giovani, ha mostrato di non sapere nulla di Tokyo Hotel....

Intervistata dalla conduttrice - decisamente più a suo agio che durante l'intervista alla ministra Carfagna, vista l'educazione della Meloni e soprattutto la totale mancanza di presunzione ed arroganza dimostrata invece dalla collega - sulle recenti dichiarazione del rappresentante del Vaticano presso l'ONU ha mentito affermando che a leggere la poposta francese ne verrebbe fuori che

l'orientamento sessuale è una categoria protetta da ogni forma di disparità legislativa...
riportato quasi testualmente.

Si, ha mentito. Infatti se si legge la proposta, quanto affermato dalla Meloni non c'è. Vi consiglio di leggerla.

Il punto critico infatti è il punto 6 dove nello stesso capoverso si legge:

  1. Condanniamo tutte le violazioni dei diritti umani basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere ovunque avvengano ed in particolare la loro penalizzazione attraverso la pena di morte, le esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, la pratica della tortura, altre pene o trattamenti crudeli, inumani e degradanti, l’arresto o la detenzione arbitrarie e la privazione dei diritti economici, sociali e culturali, compreso il diritto alla salute;
e si associano le esecuzioni, la pratica della tortura e le altre pene o trattamenti crudeli alla privazione dei diritti economici, sociali e culturali.

Ora è chiaro che in questo articolo si fa esplicitamente riferimento a tutti quei paesi in cui l'omosessualità è un reato e solo una interpretazione faziosa ci vede altro.
Interpretazione faziosa di chi dall'alto di un pulpito vuole offendere e ledere la dignità di tutti quelli che non si rifanno ad un modello precostituito, antico, superato, è la paura di non poter dire quel che si vuole.
Ed è anche la paura di tutte quelle forze reazionarie che in questi ultimi mesi stanno uscendo allo scoperto, di quelli che credono in "Dio, Patria, Famiglia", di quelli de "L'Italia agli italiani".



 
POLITICA
29 settembre 2007
Riopan GEL
Possiamo smettere di farci domande.
Possiamo smettere tutte le ipocrisie che ci fanno dire che vogliamo risposte chiare, un si o un no.
Per una volta guardiamo al dito e non alla luna, stiamo coi piedi per terra e - soprattutto - diciamoci francamente come stanno le cose.

Veltroni ieri alle Interviste Barbariche ha dato tutte le risposte che qualcuno chiedeva.
Ricordate i CUS? Ci ha tolto ogni minimo dubbio, quella è la strada. E allora? Stiamo ancora qui a farci domande? Se al discorso di Torino - fumoso e qualunquista - aveva lasciato uno spiraglio alla speranza parlando genericamente di omofobia - checchè ne dicano quelli col PD nel DNA - ora ha alzato il velo sull'unico argomento che non aveva trattato fino a ieri.
Aveva parlato di Alitalia e RAI, di TAV e riduzione dei parlamentari, ci mancava che parlasse di "meglio le vacanze al mare o in montagna?", ma di noi froci ancora non aveva parlato se non in una risposta banale ed offensiva a precisa domanda del Mieli. Grazie Sig.SindacoquasiSegretario ma le feste ce le sappiamo fare da soli e ci riescono alla grande.

Allora, io auguro a tutti quelli che ancora credono di riuscire a contaminare il nascente PD con la cultura ed il sentimento GLBT, quelli che pensano di invertire il Paradosso Binetti (ovvero sentirsi chiedere "come si possa mai sopportare l’idea di militare nello stesso partito con l’arcigna senatrice teo-dem") a loro vantaggio, quelli che si sentono prima persone e poi froci di non soffrire troppo per quanto vedranno sul loro cammino... o di farsi una grossa scorta di Riopan Gel.

Posted also on GayToday



 
Sfoglia novembre        gennaio
Che giorno è oggi?

Link:

- Aut Magazine
- GayPolitics
- Commercial Closet
- PLAYGROUND
Citazione dotta:

Se comprendiamo che due uomini o due donne si possono amare; se accettiamo che possono avere tra loro un rapporto giuridico, se riteniamo inoltre che tale rapporto può comportare l’adozione, perché non dovremmo chiamare un simile rapporto matrimonio?

Josè Luis Rodriguez Zapatero

Tag principali:

pride mario mieli veltroni acquario qpix pd diritti arcigay politica diritti civili glbt società gay partito democratico omofobia privato personale lavoro libreria babele roma napoli

Questo blog è anche su:


Gay and Lesbian Blogs - Blog Catalog Blog Directory      Add to Technorati Favorites        Vote for this site at Freedom Forum    
Chi è FireMan?

FireMan-AutoRitratto

Disclaimer

Puoi contattarmi a:

Cosa sto leggendo:


Questo Blog nasce il
29 Settembre 2005

You don't speak italian but
u're too courios?

Sono anche su Facebook
Mi vuoi conoscere? mandami le tue coordinate!



Playlist



Cerca:



Curiosità:

Blog letto 1 volte