.
Annunci online

FireMan e ora guardiamo oltre...
Resta aggiornato con i feed: Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog
SOCIETA'
13 novembre 2008
Finalmente

Meglio tardi che mai.



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. eluana englaro

permalink | inviato da FireMan il 13/11/2008 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
POLITICA
1 agosto 2008
Eluana Englaro: i silenzi che mancano

Sul caso di Eluana Englaro oggi tutti hanno qualcosa da dire, ovviamente.

Mai che qualcuno decidesse di tacere, anche solo per pudore rispetto ad una cosa che è più grande di tuti noi.
Già, perché qui si parla di un padre che vuole lasciar la figlia libera di morire, e non so se ci rendiamo conto di cosa vuol dire per un padre prendere una simile decisione.

Tra le tante cose che ho letto, molte sono a mio avviso cazzate clericali dovute solo al forte potere di lobbying del vaticano che è riuscito ad infiltrare tra i parlamentari eletti personaggi che privilegiano le leggi dello stato del vaticano rispetto a quelle della Repubblica Italiana.

Fortunatamente qualcosa di saggio ancora si legge.

Su Liberazione ad esempio, c'è una intervista a Chiara Lalli di cui vi riporto l'inizio perché non posso linkarlo, ma che vi esorto a legere per intero:

Dopo il voto di ieri alla Camera che ha stabilito la non compatibilità della Corte d'Appello di Milano di autorizzare l'interruzione della nutrizione di Eluana Englaro, Chiara Lalli, docente di bioetica a La Sapienza di Roma, è netta: «Ancora una volta la politica ha la presunzione di decidere arbitrariamente della vita delle persone, dell'esistenza dei cittadini». «Ma - specifica poi la bioeticista - questo voto nulla toglie alla valenza di quella sentenza: tecnicamente non c'è ancora nessuno ostacolo».
Se poi volete, se non siete ancora sufficientemente disgustati dal comportamento del PD potete leggere le ipocrisie di Luciano Violante e lo sprezzante giudizio di Miriam Mafai.



 
POLITICA
31 luglio 2008
Di corte in corte

Il caso di Eluana Englaro ha uno strascico: a Montecitorio dei colletti bianchi del vaticano hanno stoppato la sentenza della Corte di Cassazione - che confermava una sentenza già emessa dalla Corte d'Appello di Milano - ed hanno deciso di disquisire del sesso degli angeli, ovvero se la Corte di Cassazione avesse o meno competenza per una simile decisione.
E ne vanno anche fieri

Il partito di sonoperEluanamaanchenoenonprendoposizionemancosemisparano Veltroni, da bravo covo di codardi in mano a Rutelli e Teodem ancora una volta ha fatto il solito gioco: non ha votato.

Tutto questo senza pensare alle vite che da sedici anni a questa parte sono ferme, immobilizzate al capezzale di Eluana Englaro.
Senza il minimo rispetto per il dolore e la libertà di scelta delle persone.



 
POLITICA
17 luglio 2008
Eluana Englaro

Questa volta non parlo. Non apro bocca.

Sono un tipo molto poco politically correct e quindi potrei risultare - ad alcuni soltanto - molto sgradevole.
Tanto ne stanno parlando in tanti, una tra tutti Cristiana del cui scritto questa volta condivido anche le virgole.



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. eluana englaro diritti civili

permalink | inviato da FireMan il 17/7/2008 alle 14:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sentimenti
17 ottobre 2007
Padri
Un padre denuncia l'accanimento terapeutico e chiede che finisca. L'Alta Corte di Cassazione si pronuncia a favore, la CEI no: "Noi vescovi ribadiamo la difesa della vita fino alla sua naturale conclusione e il riconoscimento dell’idratazione indotta come diritto della persona alla vita e non come accanimento terapeutico"
Quel padre riferisce che la figlia, ancora in perfetta salute, "aveva fatto visita a un amico motociclista, gravissimo, che comunicava con un battito di ciglia, e aveva acceso una candela perché morisse" ma è solo un ricordo.

In passato - un passato recentissimo - un altro padre ed un altro ricordo hanno fatto si che si compisse un atto che ha dell'incredibile: un uomo è stato sposato quando privo di conoscenza - e quindi di intendere e volere - sulla base anche dei ricordi del padre. Il matrimonio previsto dal diritto canonico - articulo mortis - è stato poi trascritto anche civilmente secondo legge.

Viene da chiedersi come e quanto sono pesati i Padri, i ricordi. Qual'è il metro di misura?

Posted also on GayToday



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Padri Eluana Englaro Lorenzo D'Auria

permalink | inviato da FireMan il 17/10/2007 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
Che giorno è oggi?

Link:

- Aut Magazine
- GayPolitics
- Commercial Closet
- PLAYGROUND
Citazione dotta:

Se comprendiamo che due uomini o due donne si possono amare; se accettiamo che possono avere tra loro un rapporto giuridico, se riteniamo inoltre che tale rapporto può comportare l’adozione, perché non dovremmo chiamare un simile rapporto matrimonio?

Josè Luis Rodriguez Zapatero

Tag principali:

acquario lavoro napoli omofobia partito democratico diritti veltroni gay glbt società politica mario mieli privato libreria babele roma personale arcigay pride qpix pd diritti civili

Questo blog è anche su:


Gay and Lesbian Blogs - Blog Catalog Blog Directory      Add to Technorati Favorites        Vote for this site at Freedom Forum    
Chi è FireMan?

FireMan-AutoRitratto

Disclaimer

Puoi contattarmi a:

Cosa sto leggendo:


Questo Blog nasce il
29 Settembre 2005

You don't speak italian but
u're too courios?

Sono anche su Facebook
Mi vuoi conoscere? mandami le tue coordinate!



Playlist



Cerca:



Curiosità:

Blog letto 1 volte