.
Annunci online

FireMan e ora guardiamo oltre...
Resta aggiornato con i feed: Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog
DIARI
31 luglio 2008
31: di vacanze, lavoro e serate romane

E siamo arrivati alla fine di questo mese, un altro.
E per fortuna direi, visto che questa fine conporta anche l'avvicinarsi ancor di più delle ferie. Si, perché quest'anno andiamo in vacanza ad Ibiza - yeha!!! - per una settimana e la seconda vedremo.
Di preciso andremo qui. Lo so è un posto di tedeschi ma viste le condizioni fisiche e psichiche in cui arriviamo non potrà che farci bene staccare completamente la spina.
Ah! mi sfuggiva un particolare non indifferente, andremo in compagnia della premiata ditta Oscar & Tonino.
Che pure loro arrivano a questa estate con qualche affanno...
Insomma ci dovremo impegnare affinché sia una vacanza e non un rehab.

Al rientro avremo un altra settimana di relax per la quale non abbiamo programmato nulla, improvviseremo tra la campagna e la citta, il mare di giorno e Roma di notte.

Insomma proveremo a riprenderci anche perché poi...
Poi concluderò la mia attuale esperienza lavorativa dove sono ora e dal 1 settembre comincerò una nuova avventura. Questa volta però con la tranquillità che ti da un rapporto di lavoro stabile e non il solito Co.Co.Pro...
L'altro giorno quando ho comunicato che andavo via ho anche parlato con Cuor di leone, ovvero la mia responsabile qui, suggerendole - visto che si dice molto dispiaciuta che io vada via - di proporre al suo management una mia assunzione. La risposta è stata deludente, mi ha detto:

[...] qui è un problema di cordate. In parole povere, non assumono se non hai una forte raccomandazione e della cordata giusta...
ed io raccomandazioni non ne ho, non ne ho mai avute e tutto quanto ho fatto fino ad oggi - nel bene e nel male - l'ho fatto con le mie sole forze.
Ah, le grandi aziende...

Infine, per prepararci al weekend, stasera approfittiamo di una delle poche cose interessanti del GayVillage di questa estate e stasera al 99% saremo a vedere Cinzia Leone, 4 risate non fanno mai male.
Qualcuno si aggiunge?



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lavoro vacanze estate romana

permalink | inviato da FireMan il 31/7/2008 alle 10:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
CULTURA
8 agosto 2007
Gay Village nel Cilento
Gay Village: no non è quello dell'estate Romana, bensì uno nuovo nel Cilento in un posto meraviglioso a pochi passi dalle meravigliose spiagge di Marina di Camerota e Palinuro... forse, o forse no.
La notizia è riportarta da QueerWay e NapoliGayPress e la "critica" dei Novios mi dà modo di riflettere. Le loro argomentazioni sono pienamente condivisibili ma - a mio parere - limitate e non comprensive di tutte le sfaccettature di questo nostro mondo.

Provo a spiegarmi; spesso mi chiedo:
  • perché tutte le maggiori capitali, anche quelle in cui l'essere gay (nel senso più generale ed inclusivo del termine) non è problematico almeno quanto qui da noi, hanno però interi quartieri caratterizzati come Gay Quarter?
  • perché esistono luoghi di villeggiatura - Mykonos, Sitges, Key West - rinomate per la grossa affluenza di gay?
  • perché in tutte le città esistono sempre locali per soli uomini e talvolta anche per sole donne?
Per il semplice fatto che siamo diversi.

Per questo motivo credo che spazi esclusivi e semi-esclusivi, siano utili - se non necessari - al bene del gruppo di appartenenza. Il che non vuol dire che predico il non mischiarsi ma chiedo anche che ci siano luoghi in cui è scontato che si sta tra simili. Ideale sarebbe non un ghetto ove rinchiudersi ne tanto meno una riserva indiana, ma un luogo dove far sviluppare processi sociali ed economici di chiara impronta gay: medici ed avvocati (ma anche idraulici e muratori) gay per clienti gay che lo preferiscono, hotel gestiti da gay e rivolti ad una clientela gay, consultori ed ambulatori, e qualsiasi altro tipo di servizio possa risultare utile... insomma tutto ma non la "gay street" alla ArciGay maniera.

La flosofia più diffusa oggi è invece quella della normalizzazione, ma se normalizzare significa perdere quella unicità che è propria della vita di ogni individuo per appiattirsi su modelli massificanti allora non mi piace. Io credo che la piena uguaglianza passi attraverso la piena comprensione delle diversità che non possono non essere rimarcate, e cosi anche le diverse esigenze che necessitano di adeguate soddisfazioni.

Posted also on GayToday



 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cilento gayvillage vacanze

permalink | inviato da FireMan il 8/8/2007 alle 14:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
vita familiare
23 luglio 2007
Prove di vacanza
Complice il fatto che Cucca ancora non è il caso che si esponga al sole, ieri abbiamo di fatto effettuato una "prova di vacanza".
Quest'anno non ci saranno viaggi nè vicini ne lontani, anche per il fatto che dopo 5 mesi di inattività forse è il caso che io recuperi un pò di liquidità...pertanto, quell'unica settimana a cui non ho voluto rinunciare, la trascorreremo in campagna dai genitori di Cucca.
Pertanto, ieri dopo un rapido salto a CastelRomano siamo andati a casa ed abbiamo inaugurato la piscina.Questa estate i Cognati hanno avuto la splendida idea di comprare una piscina, di quelle esterne, e l'hanno posizionata di fianco agli ulivi, sul lato di giardino dietro la casa.

Già, perche Cucca's Family non vive in città. Da oramai circa 18 anni hanno abbandonato la "vita cittadina" per rifugiarsi nella quiete della campagna laziale, dove circondati da circa 5K mq di "giardino" - altri diversi mq sono difronte, fuori dalla recinzione e quindi impossibili da inglobare per ora - si godono la tranquillità.
Per me che sono cittadino doc, la prima volta che andai a casa di Cucca mi sembrò di entrare in paradiso. Il verde, gli alberi, le piante ed i fiori... ed il laghetto con i pesci rossi, il boschetto di bambù, il piccolo roseto ed il frutteto con annesso l'orto...
Son quelle realtà che vedi nei film. E poi la casa: tre livelli (terra + 2 piani rialzati) dove vivono i genitori di Cucca - al piano terra - e la sorella al secondo. Al centro tra le due ci sarebbe casa nostra: 130 mq attualmente inutilizzati, se non per brevi periodi estivi - ma nemmeno tutti gli anni - o in circostanze particolari per cui ci è comodo dormire li.
Per concludere, in serata: cena in giardino con famiglia al completo - c'era anche nipotona e fidanzato - più CuginoR - "parente nostro" ;) - con amico al seguito (?)...

Rientrare a Roma, a casa è stata realmente dura. Ma tant'è, vivere a 40 km da Roma ed affrontare la Pontina quotidianamente per il lavoro, e magari anche per un minimo di vita sociale, nun se pò!


 
Sfoglia giugno        agosto
Che giorno è oggi?

Link:

- Aut Magazine
- GayPolitics
- Commercial Closet
- PLAYGROUND
Citazione dotta:

Se comprendiamo che due uomini o due donne si possono amare; se accettiamo che possono avere tra loro un rapporto giuridico, se riteniamo inoltre che tale rapporto può comportare l’adozione, perché non dovremmo chiamare un simile rapporto matrimonio?

Josè Luis Rodriguez Zapatero

Tag principali:

veltroni glbt arcigay politica società napoli libreria babele roma pride omofobia mario mieli qpix privato pd gay acquario diritti diritti civili personale lavoro partito democratico

Questo blog è anche su:


Gay and Lesbian Blogs - Blog Catalog Blog Directory      Add to Technorati Favorites        Vote for this site at Freedom Forum    
Chi è FireMan?

FireMan-AutoRitratto

Disclaimer

Puoi contattarmi a:

Cosa sto leggendo:


Questo Blog nasce il
29 Settembre 2005

You don't speak italian but
u're too courios?

Sono anche su Facebook
Mi vuoi conoscere? mandami le tue coordinate!



Playlist



Cerca:



Curiosità:

Blog letto 1 volte