.
Annunci online

FireMan e ora guardiamo oltre...
Resta aggiornato con i feed: Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog
POLITICA
12 maggio 2007
D-GAY
Imma Battaglia ed un gruppo di una ventina tra imprenditori, manager e professionisti omosessuali hanno speso circa 100.000 € per una pagina a pagamento pubblicata oggi sui principali quotidiani.

La foto l'ho scattata da Repubblica.
















 
POLITICA
11 maggio 2007
Ci proviamo?
Alla vigilia del "Family Day", il sondaggio realizzato ieri da Ipr marketing per Repubblica.it, mostra un'Italia sostanzialmente d'accordo sul concetto di "famiglia "allargata" (ovvero non necessariamente legata al matrimonio), ma ancora contraria a che certi diritti vengano riconosciuti anche alla coppie omosessuali.
Cosi leggo oggi nell'articolo "Piacciono sia i Dico che il Family Day ma niente diritti alle famiglie gay".

Una bella doccia fredda per chi come me vive una relazione stabile da diversi anni, convivendo sotto lo stesso tetto, uscendo insieme al mattino per andare al lavoro e ritrovandosi poi la sera di nuovo in casa. Chi, come noi, va a fare la spesa ed al bar a prendere il caffe sempre insieme. Chi come noi che ha aperto - per motivi oggettivi - la porta di casa ad altri dello stesso condominio, non nascondendo che la camera da letto è una soltanto e c'è un letto matrimoniale. Tutti quelli come noi che, insomma, pensava che le persone che li circondano fossero cambiate da un po di anni a questa parte e ci vedessero come una qualsiasi altra famiglia - giovane - dello stabile.
Invece stando ai sondaggi di repubblica la metà di queste persone che incrociamo per le scale e ci saluta con garbo e col sorriso sulle labbra pensa invece che noi non abbiamo diritto ad alcun tipo di equiparazione con una qualsiasi altra coppia formata da un uomo ed una donna.

A chi dire grazie di tutto ciò?
A noi stessi forse, intesi come comunità, che non siamo in grado di spiegare chiaramente cosa è per noi una famiglia e come questo nostro concetto non vada ad intaccare quella che è l'altro modello di famiglia, quello eterosessuale formato da un uomo ed una donna e - nella maggior parte dei casi - da figli.
Ma se culturalmente non siamo stati capaci di apportare modifiche al comune pensare, politicamente abbiamo fatto anche peggio. Le continue diatribe tra le varie associazioni GLBT - piccole o grandi che fossero - ha fatto perdere efficacia ad ogni azione che si è tentata e l'affiancarsi di alcune ai partiti in maniera spudorata - al punto da concordare con loro prima che con noi le rivendicazioni da portare avanti - hanno innescato un meccanismo per cui la maggior parte di noi persone GLBT si è allontanata dalle stesse associazioni anche quando si era interessati a partecipare attivamente all'evoluzione della nostra comunità.
Eppure restiamo convinti che ci siano tanti al di fuori dei soliti giri disposti a dare una mano perché le cose cambino davvero. Resta da trovare il modo ed il motivo giusto per cui tutti questi - come noi per primi - decidano di muoversi.
In fondo qualcuno ha fatto 4 conti invece di andare a dormire, ed è arrivata a conclusioni sicuramente significative. Perseguibili? Secondo me si, con molto lavoro e tanta pazienza, perche si avrà a che fare con tanti, singoli e non, che non rinunceranno facilmente ai propri interessi.
Ci proviamo?


 
televisione
10 maggio 2007
Cazzeggio: incontri dal GF
Ahò! Dò state? Nun ve sento bene... chi? Chi Aida? A' Iespica?
[...]
Incontro stamani con Alessandro Tersigni in Via Grimaldi.
Camminava avanti a me, jeans nuovi di zecca, tee-shirt bianca con stampato un disegno (nessun logo), scarpe di tela... un coatto, ma almeno non sembra essersi montato la testa.
E dire che nessuno lo ha notato per tutto il lungo tratto di strada che abbiamo fatto - non insieme, ovviamente - tranne un ragazzo in tuta da lavoro che icrociandolo ha esclamato all'amico: "Oh! Er'pompiere del GF7!".


PS: Io sinceramente ho sempre preferito lui.


 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Alessandro Tersigni Grande Fratello GF7

permalink | inviato da FireMan il 10/5/2007 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 maggio 2007
3 giorni soltanto
Ci eravamo chiesti ad inizio dello scorso mese: "Quanti altri?".
Speravamo di non dover tornare sullo stesso argomento, ma poi oggi leggiamo "Tormentato a scuola: "sei gay, e gli spacca la testa".

A torino si trattava di adolescenti delle scuole superiori, ora parliamo invece di un 12enne della scuola media di Montebelluno "brutalmente aggredito durante la ricreazione da un compagno di scuola che da tempo lo prendeva in giro dandogli del gay. Il fatto è accaduto lo scorso 28 aprile; la vittima, che chiameremo Andrea per non consentirne l’identificazione, è rimasto ricoverato fino al 3 maggio e non ha ancora ripreso la scuola. Il compagno violento è stato sospeso per tre giorni."
Si, solo 3 giorni di sospensione.

A questo campione di educazione e rispetto bastano 3 giorni di punizione, al malcapitato, oggetto della sua violenza, c'è voluto un mese per riprendersi. E quanto servirà alla famiglia - che immagino essere famiglia tipo da family day - per rendersi conto di quale animale hanno cresciuto? Ma se ne renderanno conto? E quanto servirà al Ministro Fioroni per ripetere le omissioni.
Intanto un'altra famiglia piange, mentre a Firenze si preparano convegni da Mulino Bianco con gli opportuni distinguo di un ministro discriminatore e mancanze di suoi colleghi, e Sabato si riuniranno a Roma i salvatori della famiglia tradizionale, rigorosamente al singolare.


 
POLITICA
8 maggio 2007
Appello
AI FIRMATARI DEL MANIFESTO PER L'EGUAGLIANZA DEI DIRITTI

OGGETTO: Tutti al Coraggio Laico in Piazza Navona il 12 maggio

Caro FireMan,

in vista del 12 Maggio - per la celebrazione del 33mo anniversario della grande vittoria riportata dal popolo italiano con il referendum che respinse la richiesta di abrogare la legge Fortuna Baslini istitutiva del divorzio, e in concomitanza del cosiddetto "Family day" - ti invitiamo a partecipare alla manifestazione "Coraggio Laico" proposta dalla Rosa nel Pugno, con lo Sdi e il Partito Radicale, e che speriamo possa allargarsi alle grandi organizzazioni e personalità laiche del Paese oltre a quelle che ad oggi hanno già comunicato la loro adesione. L'elenco con tutte le informazioni è sempre aggiornato al sito www.rosanelpugno.it.

La manifestazione-concerto si terrà il 12 maggio a partire dalle ore 15.30 a Piazza Navona a Roma, tra gli artisti che hanno confermato ad oggi la loro presenza, Simone Cristicchi, Frankie Energy, Cccoluto Dj e molti altri.

Per noi, "Laico è Futuro" e, proprio per questo, dobbiamo tutti avere il coraggio di lottare per la laicità dello Stato che, quando si afferma, non discrimina, non esclude, non penalizza, ma consente a tutti di scegliere responsabilmente la propria vita e di organizzarla pacificamente senza fare violenza ad altri. Dobbiamo renderci conto che coloro che si ritroveranno a piazza San Giovanni, grazie alla discesa in campo del potere clericale con le sue 26.000 sezioni parrocchiali in tutta Italia, sono richiamati dagli eredi degli sconfitti del 1974, mobilitati per ottenere una clamorosa rivincita contro: illuminismo, laicità, liberalismo, relativismo, nel giorno proclamato ''Family Day''.

E' per questi motivi che ti rivolgiamo un invito e un appello alla partecipazione e alla mobilitazione. Noi, che non abbiamo i "potenti mezzi" dei clericali che organizzano il family day, dobbiamo farci forti delle nostre convinzioni e contare molto sul "passaparola", anche quello che puoi fare tu inviando questa o un'altra email a chi conosci, facendo delle telefonate, chiedendo ad una radio o un giornale locale che conosci di dare notizia della giornata del 12 maggio: una giornata che dovrebbe essere della fierezza, dell'orgoglio e del coraggio dei laici e democratici italiani.

A questo link http://www.radioradicale.it/il-mito-della-famiglia-naturale-la-rivoluzione-dellamore-civile ti segnaliamo anche l'importantissimo convegno che si terrà sempre il 12 maggio, per tutta la mattinata a partire dalle ore 10.

Abbiamo preparato tre banner sull'evento del 12 maggio per diffonderli il più possibile su blog e siti internet. Per scaricarli:

L'Arcigay, promotrice insieme a molte altre Associazioni glbtq, pur avendo il suo congresso di delegati a Milano in quei giorni, sta mobilitando la sua base invitando gli iscritti a partecipare e a prendere contatti con le sedi locali dei radicali per organizzare la partecipazione a Roma. La Federazione dei Giovani Socialisti sta organizzando da alcune città pullman per Roma.

Ti aspettiamo per questa grande giornata dell'orgoglio laico.

Un caro saluto,

Il Comitato Promotore del Manifesto per l'eguaglianza:

Sergio Rovasio, Radicale, membro della Direzione della Rosa nel Pugno - Roma
Aldo Brancacci, Ordinario Storia della Filosofia Antica, Università Tor Vergata - Roma
Gigliola Toniollo, Cgil Nuovi Diritti, Direzione di Radicali Italiani - Roma
Stefano Fabeni, Director Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender and Intersex Initiative Global Rights, Washington – Usa
Clara Comelli, Coordinatrice nazionale promozione Manifesto per l'eguaglianza



 
Sfoglia aprile   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   giugno
Che giorno è oggi?

Link:

- Aut Magazine
- GayPolitics
- Commercial Closet
- PLAYGROUND
Citazione dotta:

Se comprendiamo che due uomini o due donne si possono amare; se accettiamo che possono avere tra loro un rapporto giuridico, se riteniamo inoltre che tale rapporto può comportare l’adozione, perché non dovremmo chiamare un simile rapporto matrimonio?

Josè Luis Rodriguez Zapatero

Tag principali:

diritti libreria babele roma pride glbt società acquario qpix gay arcigay pd privato diritti civili lavoro napoli veltroni mario mieli omofobia politica personale partito democratico

Questo blog è anche su:


Gay and Lesbian Blogs - Blog Catalog Blog Directory      Add to Technorati Favorites        Vote for this site at Freedom Forum    
Chi è FireMan?

FireMan-AutoRitratto

Disclaimer

Puoi contattarmi a:

Cosa sto leggendo:


Questo Blog nasce il
29 Settembre 2005

You don't speak italian but
u're too courios?

Sono anche su Facebook
Mi vuoi conoscere? mandami le tue coordinate!



Playlist



Cerca:



Curiosità:

Blog letto 1 volte